Library logo


Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/20.500.12113/35283
DC FieldValue
dc.contributor.authorVanvitelli, Luigi
dc.contributor.authorTanucci, Bernardo
dc.contributor.authorFrangella, Saverio
dc.contributor.authorBottiglieri, Felice
dc.date.accessioned2023-11-22T13:53:50Z
dc.date.available2023-11-22T13:53:50Z
dc.date.created1751-1773
dc.identifier.otherCNMD0000274678
dc.identifier.other0000195665
dc.identifier.urihttp://hdl.handle.net/20.500.12113/35283
dc.descriptionCartaceo; 1751-1773 data desumibile; cc. 113;
dc.formatmm 263 x 194 (c. 1), mm 310 x 210 (c. 4)
dc.language.isoit
dc.titleNapoli, Biblioteca nazionale Vittorio Emanuele III, Nazionale, ms._XV.A.9/1 (Carte Luigi Vanvitelli)
dc.typeManuscript
dc.rights.licenseTutti i diritti riservati - Biblioteca Nazionale di Napoli
dc.identifier.shelfmarkms._XV.A.9/1
dc.identifier.inventorynumberMS1237940
dc.source.contentLettera di L. V. sulla ricostruzione della parrocchia di Caserta (cc. 1r-3r) Caserta saggi di pietre (cc. 28r) Tubi di ferro che si fanno a Stilo (c. 29r) Frammento di una relazione di L.V. sullo stato dei lavori a Caserta (c. 30rv) Relazione di L.V. a Tanucci sullo stato dei lavori a Caserta (cc. 31r-32r) Relazione sulla conduzione dell'acqua (cc. 33rv) Viti e tubi occorrenti <i>per la totale opera degli acquedotti<i> (c. 35r) Nomi delle sorgenti d'acque limpide e dolci che nascono nel piano d'Airola le quali vengono introdotte nell'Acquedotto Reale per le delizie di Caserta, con la notizia dei rispettivi padroni dei terreni ove sorgono (cc. 36r-38r) Problemi della conduzione delle acque per l'acquedotto Carolino (cc. 42r-78v) Acquedotto di Capua (cc. 79r-83v) Ancora sull'acquedotto Carolino (cc. 84r-89r) Campione di una qualità di marmo bianco ritrovato in luogo detto "La Montagna di S. Angelo", territorio della Falconara Citra in Calabria (cc. 4r-6r) Sul disegno inciso di Carlo Nolli per i Ponti della Valle (cc. 91r) Parere di Luigi Vanvitelli sul memoriale presentato da Carlo Nolli al re per essere messo al soldo "in considerazione dell'esatta diligenza usata nell'incisione dei rami fatti per il libro del Real Palazzo di Caserta" (Minuta di lettera senza firma e data, ma autografa di L.V.) (cc. 92r) E' del parere che si debbano dare ducati 30 a Ferdinando Campana, incisore delle lettere del frontespizio della "dichiarazione dei disegni del R. Palazzo di Caserta (cc. 93r) E' del parere che si debbano dare ducati 100 a Carlo Nolli per le incisioni delle lettere iniziali del volume sul R. Palazzo di Caserta. (Lettera a Tabucci, firmata e datata da L.V. il 5 dicembre 1756) (cc. 94r) Copia di un ordine di Bernando Tanucci: "informato il Re che deve farsi l'indoratura di quattro ovati nella sala del Real Palazzo di codesto Real Sito, mi comanda dire a Vostra Signoria illustrissima ed alla Giunta che l'ingegnere Vanvitelli deve scegliere l'oro e l'Intendenza col Fiscale fare i prezzi, senza che più l'architetto s'ingerisca, poichè lingerirsi ne i prezzi è uscir di mestiero, e produce dispute che posssono divenire poco decorose. Napoli, 24 maggio 1768" Bernardo Tanucci al Cav. Intendente Neroni (cc. 95r) Dimensioni dei cortili del Real Palazzo di Caserta (cc. 96rv) Lettera di Felice Bottiglieri (cc. 97r) Relazioni di Vanvitelli a favore del pittore Gaetano Magri (cc. 98r-104r) Lettera di Luigi Vanvitelli a Tanucci sul tabernacolo della Cappella di Caserta (c. 105r) Relazione di Luigi Vanvitelli (non firmata e non datata, ma dei primissimi tempi, forse 1752) in cui si puntualizza la responsabilità sua come architetto direttore dei lavori delle "nuove Reali Fabriche del Palazzo a Giardini di Caserta" (cc. 107r-109r) Lavori dell'acquedotto (cc. 10r-20r) Bozza di lettera di Luigi Vanvitelli al Principe di S. Nicandro per il ponte o arcata da costruirsi attraverso la valle di Durazzo per il passaggio dell'Acquedotto Carolino (c. 113rv) Parere di L.V. circa la licenza da concedersi al capomastro Giovannini di tornare temporaneamente a Roma per motivi di salute (c. 21r) Sono arrivate nella darsena di Napoli le colonne della cava di Calderuso (c. 22r) Lettera di L.V. a Tanucci sui 34 termini che lo sculture Antonio del Medico deve fare per ordine del re (cc. 23r) Girolamo Starace chiede al Re qualche sussidio <i>mensile per mantenersi in Roma ad effetto di perfezionarsi nel disegno e pittura</i> (c. 24r) Ancora sui 34 termini dello scultore Antonio de Medico (c. 25r) Lettera di L.V. per sollecitare la corresponsione del <i>soldo</i> a Marcello Fonton e a Francesco Collecini<i> architetti ajutanti di S.M.C. nelle Reali Fabriche di Caserta fino dal primo giorno che si incominciarono nell'anno 1752</i> (cc. 26r-27r)
dc.relation.otherlinkshttps://manus.iccu.sbn.it/cnmd/0000274678
item.openairecristypehttp://purl.org/coar/resource_type/c_18cf
item.grantfulltextopen
item.languageiso639-1it
item.cerifentitytypePublications
item.fulltextWith Fulltext
item.openairetypeManuscript
Appears in Collections:Carte Luigi Vanvitelli
Show simple item record

Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.